logo
home / SI: la società dell'informazione

SI: la società dell'informazione

PER SAPERNE DI PIÙ
scenario europeo
l'Europa e l'innovazione tecnologica per lo sviluppo della società dell'informazione

cooperazione nazionale e interregionale
il contesto e i rapporti di cooperazione per lo sviluppo delle Ict in Italia e in Liguria

il codice della PA digitale
le pagine del portale dedicate alla normativa nazionale

legge regionale 42/2006
per saperne di più sulla normativa regionale in materia di Ict

PtSil 2012-2014
il Programma triennale di sviluppo della società dell'informazione della Regione Liguria

europa.eu
il portale europeo dedicato alla legislazione e alle attività europee in materia di Ict e società dell'informazione

Cos'è la società dell'informazione

I nuovi strumenti di comunicazione, trasmissione, elaborazione e utilizzo delle informazioni e dei dati hanno profondamente cambiato gli scenari dell'economia mondiale offrendo nuove opportunità di sviluppo globale. Definita una terza rivoluzione industriale, a partire dagli anni Novanta la new economy ha profondamente inciso sui mercati e sulla vita dei cittadini: dagli hardware degli anni Sessanta alla continua innovazione tecnologica che ha portato allo sviluppo delle applicazioni software, da internet veloce all'introduzione dei browser commerciali per la navigazione. Il concetto di società dell'informazione nasce da quello di new economy perché gli effetti di queste trasformazioni del settore economico investono anche quello sociale e culturale. Nella società dell'informazione è l'informazione la merce più preziosa, e la capacità di immagazzinarla, analizzarla e trasmetterla quasi istantaneamente (ovunque e a costi ridotti) diventa il suo valore aggiunto.
La rete unifica, crea rapporti fondati sulla comunicazione e lo scambio di conoscenze, internet rompe le barriere fisiche ed estende il potere delle idee e della conoscenza. Ma internet migliore anche la qualità della vita: telelavoro, sempre più servizi in rete e maggiore inclusione e integrazione per i cittadini disabili, che grazie all'utilizzo della tecnologia hanno parità d'accesso a una società davvero più semplice per tutti.

Un po' di storia

La rivoluzione nelle Ict non poteva non cambiare profondamente anche il modo di trattare e gestire i dati e le informazioni all'interno della Pubblica Amministrazione. A partire dal 2000 l'Europa si da delle regole per uno sviluppo integrato della società dell'informazione e finanzia le azioni degli Stati membro per incentivare l'uso delle nuove tecnologie e i progetti di eInclusion attraverso il "Piano d'azione eEurope 2005: una società dell'informazione per tutti" (approvato dal Consiglio europeo di Siviglia nel giugno 2002) che continua con la programmazione degli impegni per il periodo 2002-2010. L'Italia si allinea alle direttive europee con la legge 4/2004 (legge Stanca) e il Codice della PA digitale (decreto legislativo n.82 del 7 marzo 2005).

La società dell'informazione in Liguria

La Regione Liguria pone le basi per la nascita della società dell'informazione attuando la legge regionale n.42/2006 che disciplina lo sviluppo integrato sul territorio delle tecnologie dell'Informazione e della comunicazione (Ict).
La legge:

  • individua gli obiettivi e le funzioni della Regione
  • promuove lo sviluppo coordinato, omogeneo ed integrato sul territorio regionale di un sistema informativo e telematico che si fondi sulla cooperazione degli enti liguri
  • determina le condizioni per lo sviluppo delle tecnologie che assicurino l'integrazione e l'interoperabilità dei sistemi informativi e lo sviluppo della società dell'informazione
  • definisce le modalità di collaborazione e integrazione fra le amministrazioni pubbliche regionale e locali, enti e organizzazioni di diritto pubblico regionali e locali
 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.

Accetto i cookie.