logo
home / banda larga e infrastrutture / Banda Larga / lo sviluppo della banda larga

Lo sviluppo della banda larga in Liguria

PER SAPERNE DI PIÙ

accordo di Programma
Regione Liguria e Ministero per lo sviluppo economico-link al documentale del portale

protocollo d'intesa Regione Liguria Provincia di Genova
scarica (pdf 344 kb)

protocollo d'intesa Regione Liguria Provincia della Spezia
scarica (pdf 344 kb)

fonti economiche
il canale dedicato alle risorse finanziare europee, nazionali e regionali per lo sviluppo delle Ict

Con il  Programma triennale di sviluppo della società dell'informazione 2009-2011 (PTsil), approvato dal Consiglio regionale con delibera 1/2009, Regione Liguria ha identificato tra gli obiettivi strategici il dispiegamento delle tecnologie di base sul territorio soprattutto nell'ambito del sistema pubblico di connettività a larga banda sul territorio regionale a favore della comunità degli enti liguri, dei cittadini e delle imprese.

Regione Liguria ha assunto tra le strategie prioritarie di governo l'eliminazione del digital divide individuando nell’accesso ampio, diffuso ed economicamente sostenibile delle reti e servizi a banda larga uno dei principali strumenti per:

  • lo sviluppo economico di tutto il territorio regionale che oggi richiede la dotazione di tecnologie avanzate anche nelle aree più decentrate, e non solo nelle aree più accessibili
  • l’inclusione sociale, che richiede di migliorare l’accessibilità ai servizi a banda larga per tutti i cittadini dotando l’entroterra ed i suoi centri storici dei servizi presenti oggi sulla costa
  • lo sviluppo di infrastrutture telematiche della Regione, perché oggi le infrastrutture immateriali sono altrettanto importanti delle strade, delle ferrovie, dei porti, in quanto oggi la società richiede lo spostamento veloce ed efficiente delle informazioni non solo delle merci e delle persone, ma anche delle transazioni virtuali per i servizi e per la competitività produttiva.

Data la complessità del progetto e considerando la continua evoluzione della tecnologia a supporto, l'annullamento del digital divide in Liguria, dopo una prima fase sperimentale, si è sviluppato su tre linee d’intervento fondamentali:

  • protocolli d'intesa con le province, in particolare con le province di Genova e della Spezia è stato possibile procedere alla realizzazione di un apposito bando di gara che ha reso disponibile l'accesso alla rete in tutti i territori comunali (sino a livello di frazione). Le province di Savona e Imperia hanno provverduto in autonomia al dispiegamento delle infrastrutture per i territori di competenza
  • protocolli di intesa con gli operatori Tlc che con investimenti propri si impegnano a realizzare infrastrutture per la connettività; Regione Liguria investe quindi nello sviluppo di servizi Ict fruibili e utili per incrementare la domanda di connessioni a banda larga e promuovere lo sviluppo della Società dell'informazione
  • accordo di programma Regione Liguria-Ministero per lo Sviluppo Economico per l’adeguamento in fibra ottica delle grandi centrali telefoniche territorial.

Importanti investimenti sono stati fatti nelle Province di Genova e della Spezia per raggiungere la copertura totale delle frazioni finalizzata a risolvere definitivamente, e secondo un modello autosostenibile, il digital divide in Liguria affinché cittadini, imprese e Pa liguri possano usufruire di connessioni a banda larga indipendentemente dalla loro locazione geografica, a condizioni economiche di mercato, con soluzioni tecniche evolute e durature nel tempo.

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.

Accetto i cookie.